Accusato di corruzione, condannato in primo grado per abuso del cellulare di servizio, Angelo Brancaccio ha iniziato a riempire pagine di verbali di fronte ai pm antimafia di Napoli. E torna ad accusare l’ex senatore Ds Lorenzo Diana, già icona antimafia poi indagato nell’inchiesta sulla coop rossa Cpl-Concordia: “Con me alla festa elettorale nel locale degli Zagaria”

Annunci