Un lucano di 43 anni. Aveva ottenuto i permessi per “gravi motivi familiari” ma è stato riconosciuto dai colleghi nel trailer di un film hard. Lui si è difeso: “Scene hot girate a mia insaputa”. Rischia condanna per truffa aggravata

di LEO AMATO

 

Annunci