Ecco le cifre che dovrà sborsare il CONI agli sportivi italiani che hanno vinto le medaglie d’oro alle Olimpiadi di Rio 2016

Si sa, vincere una medaglia è un sognoche non ha prezzo, ma forse non tutti sanno che vincere una medaglia d’oro, d’argento o di bronzo che sia, comporta anche un compenso economico di tutto riguardo. Ma come sempre le cifre variano da nazione a nazione. Alcuni elargiscono infatti premi molto alti – tassati ovviamente in patria – altri diluiscono la cifra in un ventennio, altri ancora abbuonano il servizio militare. Ma ci sono Paesi che non sborsano proprio nulla.

I compensi per le medaglie italiane

Dove si posiziona l’Italia nella classifica dei compensi delle medaglie d’oro? La generosità che ci contraddistingue si vede anche in quest’occasione. Infatti, per i nostri sportivi olimpionici che riescono a salire sul gradino più alto del podio: ci sono ad aspettarli fino a 150 mila euro.

Mentre per chi ottiene la medaglia d’argento si dovrà accontentare, si fa per dire, della metà e chi ottiene la medaglia di bronzo di appena 50 mila euro. Dunque chi ha vinto più di una medaglia, oltre all’immensa soddisfazione per i risultati ottenuti, potrà anche ritenersi soddisfatto per il risultato economico che la sua memorabile impresa ha comportato. A fronte di questi cospicui compensi, ci sono da registrare le difficoltà finanziarie in cui versano tutte le società sportive in Italia, a causa degli ingenti tagli operati per far fronte alla crisi economica.

I compensi per gli stranieri

Ma qual è la situazione negli altri Paesi? I Paesi emergenti, come ad esempio Singapore, sembra abbiano dato delle cifre molto consistenti agli ori olimpici che siaggirano intorno al milione di euro. Mentre nelle ultime posizioni si attestano gli USA, dove una medaglia d’oro si ripaga con appena 25 mila dollari. Cosa piuttosto comprensibile considerato il gran numero di vittorie che riescono ad ottenere gli americani ogni Olimpiade.

Chissà se per tradizione o per gli effetti della Brexit, i sudditi di Sua Maestà vengono ricompensati per le medaglie ottenute solo dagli ingaggi pubblicitari e con unsingolare e limitato francobollo commemorativo. Ma ciò che fa comunque guadagnare più di tutto è sicuramente il ritorno d’immagine che hanno gli sportivi.

Annunci