Ventimiglia, il poliziotto che insultò dei migranti segnalato alla questura

il

Gli uffici di Imperia inviano una comunicazione formale sul caso a quelli di Genova. Saranno quest’ultimi a decidere un’azione disciplinare contro il funzionario

DAVIDE LESSI
TORINO

C’è una segnalazione della questura di Imperia nei confronti di Franco Scibilia, il sostituto commissario che ha insultato i migranti sugli scogli del Balzi Rossi, a Ventimiglia. Le offese sono state riprese dalle attente telecamere di Fanpage.it .«Deficienti, andate via». «Bastardi, andate a fare in c…». Con frasi di questo tenore Scibilia, 54 anni, ha accolto un paio di profughi respinti dalla polizia francese. Ora spetterà alla questura di Genova decidere o meno un’azione disciplinare contro il funzionario.

 

LEGGI ANCHE Insulti dei poliziotti ai migranti sugli scogli, il video di Ventimiglia

 

 

La nota del funzionario

Ambienti vicini agli uffici di polizia genovese fanno intendere che difficilmente ci sarà un provvedimento. Scibilia, sabato, avrebbe già presentato una nota in cui spiegherebbe la sua versione dei fatti. Una giornata di tensione quella di venerdì, passata a rincorrere i migranti che cercavano di attraversare la frontiera. Alcuni di loro addirittura a nuoto. «Una situazione difficile, in cui è facile perdere il controllo», avrebbero commentato i colleghi. C’è poi un altro elemento da non sottovalutare: gli insulti sono avvenuti a poche centinaia di metri dalla frontiera con la Francia. Non è da escludere che ad assistere alla scena ci fossero anche dei poliziotti d’oltralpe. Un fatto che, se confermato, potrebbe aiutare a spiegare – non giustificare – la reazione “eccessiva” di Scibilia. Quasi volesse chiarire, e far capire, che i migranti erano sotto il controllo delle autorità italiane.

 

https://youmedia.fanpage.it/embed/V6TNDuSwXAs6Zk1T?bar=1&autoplay=1 

I funzionari di polizia: “Commesso un errore”

Arriva, intanto, anche la presa di posizione dell’Associazione Nazionale Funzionari di Polizia (ANFP) che, in una lettera firmata dal segretario Lorena La Spina indirizzata al capo della Polizia Franco Gabrielli, scrive: «Il freelance è stato allontanato in malo modo dal posto, su disposizione dello stesso poliziotto». E pur «comprendendo le difficoltà del contesto», aggiunge che il: «video veicola un’immagine fortemente negativa, quella di una polizia arrogante, arroccata su una posizione di presunta superiorità. Un’immagine che è in grado di contaminare il lavoro dei tanti poliziotti che ogni giorno agiscono nel rispetto delle leggi e soprattutto della dignità umana dei derelitti che approdano sulle nostre coste». E conclude: «Ma dagli errori dobbiamo pur saper imparare. Ci serve una Polizia capace di investire anche sulla professionalità e sulla formazione dei suoi appartenenti, perché è sin troppo chiaro che lo stress e le difficoltà di servizi impegnativi e snervanti possono influire negativamente su ciascuno di noi».

 

Un “Serpico di quartiere” già condannato (in primo grado)

Scibilia, prima di passare agli uffici della Questura di Genova, si era costruito una fama da “Serpico di quartiere”. Una nomea conquistata sul campo: non nella New York degli Anni 70 ma a Genova. Pedinando per ore gli spacciatori dei carruggi con la squadra anti-droga, lui e altri quattro agenti. Tutti molto attenti al fine, contrastare la microcriminalità del centro, ma poco ai mezzi. Almeno secondo la sentenza dello scorso aprile che li condanna in primo grado a tre anni e due mesi per falso e calunnia, più cinque anni di interdizione dai pubblici uffici. Avrebbero inquinato prove e manomesso verbali di alcune operazioni fatte ad inizio 2011.Poco prima della sentenza Scibilia era stato promosso a capo della sezione minori della divisione anticrimine della questura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...