Roger Ballen, Take Off, 2012. Tutte le immagini per gentile concessione dell’artista

Il fotografo Rogen Ballen è noto per aver esplorato gli angoli bui del Sud Africa, e gli angoli ancora più oscuri della sua mente nelle sue opere. Prima del 1997, scattava immagini documentaristiche delle ingiustizie di cui è stato testimone da quando si è trasferito a Johannesburg; successivamente, ha iniziato a inserire se stesso nelle immagini, con un lavoro artistico e registico impregnato di simbolismi, a partire dalla raccolta del 2001 Outland. Il suo stile è caotico, un tributo alla sporcizia che prende le distanze dalla supposta normalità borghese il più possibile. Nel 2012 ha diretto il video del duo Die Antwoord “I Fink U Freeky,” video che ha introdotto il suo gusto feroce al grande pubblico.


Roger Ballen, Alter Ego, 2012

Il viaggio di Ballen da fotografo documentarista ad autore è ciò che lo ha reso perfetto per spiegare la differenza tra fotografia e arte, in un video in collaborazione con Cooperative of Photography (COOPH). “Come artista, uso la fotografia come mezzo per esprimere la mia visione artistica,” dice nel video, intitolato You May Be A Photographer, But Are You An Artist? Prosegue chiedendo, “Perché certe opere restano? Perché altre sono transitorie? Se rifletti su questa cosa, potresti essere un artista.”

“[Parlare con Ballen] mi ha fatto ripensare al significato della fotografia,” dice il regista di COOPH, Matthew Rycroft. “Ci penso ancora, a distanza di mesi dal nostro incontro, perché voglio creare qualcosa di unico quando faccio scattare l’otturatore, non l’ennessima foto di stock… La parte più memorabile è stat quando un piccione nel suo ufficio mi ha spaventato e per un attimo ho pensato di essere entrato in Asylum of the Birds [un cortometraggio di Ballen].”

Scoprite tutti i consigli e le osservazioni fatte nel video di COOPH qui sotto.


Roger Ballen, Rat Man, 2000.


Roger Ballen, Crawling Man, 2002


Roger Ballen, Dresie and Casie, Twins, 1993


Roger Ballen, Head Inside Shirt, 2001


Roger Ballen,  Eugene on the Phone, 2000


Roger Ballen, Loner, 2001


Roger Ballen, Memento Mori, 2012


Roger Ballen, Mimicry, 2005


Roger Ballen, Stare, 2008


Roger Ballen, Twirling Wires, 2001

Per vedere altre opere di Roger Ballen, visitate il suo sito. Guardate altro di COOPH qui.

Annunci