Troppe polizie in Italia

il
Dalla Ps alla mortuaria, private e locali: sono 25
 di Piero Laporta prlprt@gmail.com 

 

Emergenza. Chiamo 113 o 112, 118, 1717 o 1515? «Chiami la polizia locale». Quale numero comporre? Un funzionario olandese, assiduo in Romagna, chiese aiuto alla pattuglia di un fuoristrada con due lampeggianti e l’insegna «polizia locale». Risposero: «Chiami la polizia».

Paghiamo una multa giornaliera alla Ue di 30mila euro, presto lieviterà a 90mila, piuttosto che costringere gli apparati a piegarsi alle esigenze del contribuente, unificando il numero d’emergenza. Nel 1997 additai l’anomalia di un agente di polizia ogni 175 italiani, 50 e 20 per cento in più rispetto a Gran Bretagna e Germania. Un gallonato tentò la reprimenda. A suo dire, l’instabilità italiana imponeva larga disponibilità di polizia. Immaginai che alludesse all’astro allora nascente della Lega. «La sicurezza è garantita da polizie numerose, piuttosto che ben addestrate, ridotte all’osso e ben pagate?» Non rispose. La Lega, entrata a palazzo, duplicò la polizia penitenziaria e centuplicò polizie locali, provinciali, consortili. Sicilia e Val d’Aosta anelano una polizia regionale. Ad Aosta vorrebbero un «comitato regionale per contrastare la criminalità organizzata», presieduto dal governatore, il quale forse è insoddisfatto del prefetto di Aosta, che a sua volta dirige il «comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica». Peccato che governatore e prefetto, per legge, ad Aosta siano la stessa persona. Quante sono le polizie? Quanto si spende? Le polizie sono apparentemente sette: polizia di Stato, arma dei carabinieri, guardia di finanza, corpo forestale dello stato, polizia penitenziaria, capitaneria di porto, corpo nazionale dei vigili del fuoco. Solo sommando carabinieri, polizia e fiamme gialle superiamo ogni record europeo. Sommate le altre quattro, abbiamo mezzo milione di uomini. Il reclutamento è approssimativo, i casi di gravi infrazioni di legge sempre più frequenti, sebbene affiorino quando toccano i Marrazzo oppure ne fa le spese uno Stefano che entra in carcere vivo per uscirne morto o un altro Stefano, lasciato in cella finché non scompaiono i lividi procuratigli dalla polizia, mai come in questo caso «di prossimità». I dirigenti responsabili dei casi Cucchi e Gugliotta sono ancora al loro posto.

Sin dal fascismo la «funzione di polizia» è connessa anche alle licenze e alle autorizzazioni, cioè al sottopotere o quanto meno alle contravvenzioni, alla paletta che spalanca la corsia d’emergenza, ai biglietti gratuiti. Ogni ministro ha la sua polizia, propri aerei, motoscafi, navi, elicotteri, scorte, foresterie, privilegi, più o meno legittimi, tutti dispendiosi.

Alle duplicazioni delle funzioni delle polizie ad ordinamento statale fanno da controcanto le duplicazioni locali. Sulle strade, infatti, incontrate anche polizia locale, provinciale e gli ausiliari del traffico. Sui cibi vegliano carabinieri, forestali dello stato e delle regioni, come pure polizia sanitaria promanante dalle Usl. Sui morti, sul lavoro e sui morti del lavoro, sulle opere d’arte e sulle monete contraffatte e persino sulle frontiere, ovunque vi giriate una quantità di polizie, statali e non, veglia sulla vostra perpetua insicurezza quotidiana. Il 2 giugno sfileranno tutti, tranne la polizia mortuaria, ma in futuro, chissà. Ogni polizia, inoltre, sfila e celebra per conto proprio in una gara senza verecondia.

Quanto costa tutto questo? Nessuno sa il totale, neppure lo stato che paga. Solo il contribuente se ne accorge.

 

Commenti:
Per non parlare della gdf che ha perso un ricorso per la forestale e ha dovuto cambiare il colore della divisa…s*** vuole per ha fatto confezionare le nuove divise 65000 mila pezzi , ma per un motivo o altro non andavano bene e ne ha dovute fare altre 65000 mila , quelle precedenti mai indossate e chi paga? il contribuente…ma la corte dei conti che fa, mica solo perchè è gdf non signi*** che non può fare danno all’erario.

In sostanza l’errore sta nell’utilizzo del termine “Polizia”. Non ricordo se con una direttiva o con una semplice raccomandazione, ma se non erro l’Unione Europea aveva previsto che ogni Stato avesse 2 (due) sole polizie, una nazionale ed una locale. Qui il termine “Polizie” è chiaro a cosa si riferisce; ma proviamo ad immaginare di unire la Polizia di Stato ed i Carabinieri o la Finanza. Non parliamo poi della Locale. Nessuno ci vuole. Ci chiamano “colleghi” solo quando fa comodo a loro. Sarebbe meglio avere molti meno uomini, molto più specializzati e meglio coordinati, non dico più mezzi ma meglio utilizzati e distribuiti, acquistati con criterio! Un “collega” carabiniere anni fa mi aveva raccontato che erano state acquistate (penso dal Ministero) delle lance ad acqua per fermare i manifestanti violenti, del tipo di quelle utilizzate dai pompieri per intenderci, per poi scoprire che non si potevano utilizzare. Anche in quel caso sono stati spesi soldi pubblici! Tanti! Pensarci prima no eh! Ma naturalmente chi sbaglia non paga. Il problema del decentramento sollevato da Ferdinando è assolutamente reale. Per la locale esistono progetti e finanziamenti regionali per i servizi associati ma non partono. E quando partono non durano nel tempo a causa del solito campanilismo. Comunque sembra che in via sperimentale, a Varese, sia partito il numero unico 112. Speriamo in bene.

Le forze di Polizia sono 5. Punto e basta! Polizia di Stato Carabineiri Guardia di Finanza Corpo Forestale dello Stato Polizia Penitenziaria La Polizia Locale (o municipale o per i retrogradi i vigili urbani) NON è forza di Polizia, infatti non viene contemplata nella L. 121/81. I VV.FF.NON sono Polizia anche se svolgono funzioni di Polizia Giudiziaria. La Municipale e la Provinciale hanno semplicemente ambiti territoriali di competenza propri. La Polizia Amministrativa è solamente un “modo di dire” dell’attività amministrativa svolta dalla Polizia Locale. Rilascio licenze, autorizzazioni, commercio, pubblici esercizi, mercato, suolo pubblico, disabili, ecc. Inoltre i circa 60.000 agenti ed ufficiali di Polizia Locale in molti, moltissimi Comuni (o microcomuni) NON svolgono funzioni di Polizia ma per un’anomalia tutta italiana di squisito gusto politico e sfacciato campanilismo dei sindaci fanno di tutto meno che funzioni di Polizia. Messo noti***tore, autista scuolabus, necroforo, cantoniere, usciere, commissioniere, addetto all’ufficio anagrafe, coadiuvante all’ufficio tecnico, accertatore tributi, ecc. In moltissimi casi non sono nemmeno preparati professionalmente e tecnicamente. Vorrei vederli fare un arresto! Allora se vogliamo fare polemiche facciamole pure ma prima documentiamoci. Questi soggetti sono (siamo) impiegati comunali in divisa, non confondiamo le cose. Semplicemente vengono USATI dal Sindaco di turno. La multa li si, la no, a quello li si, in quella zona la no, sai ha il negozio mia cognata. Il pomeriggio è meglio evitare la via…, e via di questo passo.

Manca una polizia: la DIA che è una polizia autonoma a tutti gli effetti, con proprio bilancio, propri organici e assolutamente indipendente dalle rimanenti. La spesa totale per le polizie italiane è del tutto fuori controllo. Altro che manovra finanziaria. Facciamo due calcoli. Sono 500 mila gli addetti alle forze di polizia. Se fra stipendio e assegni costassero mediamento 3mila euro cadauno, la spesa complessiva sarebbe (solo di stipendi) 1.500.000.000 aggiungete mezzi, armi, infrastrutture… tragico se non fosse ridicolo perché la spesa media per gli stipendi e’ ben oltre 3 mila euro…

E’ tutto cosi’, anche nel parastato!
Verissimo quanto fu scritto nei riguardi dei magistrati, “La Supercasta” ando’ nel dettaglio dello spreco, della nsciatteria e dell’impunita’. Altrettanto dicasi pergli organini di polizia: ci vorrebbe un altro volume! Non parliamo dei sindacati di polizia, ne contai 21alla loro dimostrazione plateale in Roma. Un mio professore negli anni 50 diceva braccia strappate alla campagna. Purtroppo una gran parte si. Aggiungerei che alcune sono state strappate alle patrie galere, si comportano come i delinquenti, ma stanno vigliaccamente dalla parte opposta. Pero’ alla fine, se guardiamo bene in giro, troviamo tanti altri carozzoni che vanno avanti cosi’. Allora non resta che concludere che alla gran parte del nostro popolo va bene cosi’. Applicazione pura del socialismo reale con parvenza di democrazia!

Più competenze nessuna competenza
Venerdì 14 maggio ho tentato di segnalare alla Guardia di Finanza un’ipotesi di non corretto funzionamento dell’indicatore di erogazione del GPL per autotrazione in uso presso la Stazione di Servizio di Teano sull’autostrada Roma – Napoli. Dopo aver ripreso il viaggio, ho chiamato il 117 e sono entrato in contatto con la Sala Operativa delle Guardia di Finanza della Provincia di Frosinone che mi ha informato di non poter intervenire su Teano di competenza di Caserta. Ho chiesto di essere messo in contatto con la GdF di Caserta ma mi è stato risposto che non era possibile. Naturalmente non ho più chiamato perché sarei dovuto tornare indietro per rientrare nella pertinenza di Caserta. A Roma, in territorio metropolitano, ho avuto un cattivo incontro con due cani randagi pastori maremmani. Contattato il call Centre del Comune, sono stato messo in contatto con il Gruppo competente per territorio in quanto il problema non poteva essere gestito direttamente dalla Sala Operativa centralizzata della Polizia Municipale. Troppi numeri, troppe e diverse le competenze territoriali che favoriscono “risposte di non competenza”, troppi i decentramenti che potrebbero invece essere gestiti con un unico coordinamento a totale vantaggio degli oneri economici sostenuti e delle ispettive dei cittadini. Sarebbe auspicabile che il problema fosse affrontato ricorrendo ad accentramenti che facciano riferimento ad un unico numero telefonico, in modo da garantire una maggiore efficienza della risposta senza costringere il cittadino a ricercare chi è “competente per ufficio e territorio”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...