Comune di Foggia perde finanziamento Cipe

Si tratta dei 450mila euro che sarebbero serviti al Comune di Foggia per appaltare i lavori di messa in sicurezza degli istituti scolastici Pascoli e Manzoni. La denuncia di Giuseppe Mainiero

Chi ripagherà la città per il danno subito, ma soprattutto dove si prenderanno le risorse per appaltare gli interventi di messa in sicurezza degli istituti scolastici Pascoli e Manzoni? Se lo chiede Giuseppe Mainiero, in merito al finanziamento di 450mila euro che il Comune di Foggia dovrà restituire al Cipe: “Si tratta dell’ennesimo caso di sciatteria amministrativa ai danni della città in un settore estremamente delicato, vale a dire la sicurezza di plessi scolastici dove lasciamo i nostri figli” incalza il capogruppo in Consiglio comunale dei ‘Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale”.

Giuseppe Mainiero ricorda come la delibera Cipe risale al 20 gennaio 2012, la convenzione per il Pascoli al 17 dicembre dello stesso anno. Nonostante il progetto fosse stato presentato ben tre anni dopo, nel 2015, il provveditorato per le Opere Pubbliche aveva espresso parere positivo ed assegnato il punteggio. Analoga situazione per l’istituto Manzoni, il cui progetto esecutivo è stato inviato dal Comune di Foggia il 10 marzo 2016, tre anni dopo la convenzione.

Il consigliere comunale evidenzia come il Comune avrebbe dovuto appaltare i due interventi entro il 30 aprile 2016, pena la revoca del finanziamento Cipe e la restituzione del 45%, quale anticipazione già erogata dal ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti all’atto della stipula di entrambe le convenzioni. “Inutile precisare, vista l’inerzia, che il Comune dovrà restituire l’anticipazione e rinunciare al finanziamento”.

Giuseppe Mainiero conclude: “Tutto questo accade a Foggia, senza che nessuno, nè  il sindaco, nè il suo assessore ne diano comunicazione o ne individuano le responsabilità. Ho provveduto a segnalare alle autorità preposte la vicenda per il danno erariale cagionato all’Ente”.

 

Annunci