Parentopoli Università di Foggia: l’ex rettore Antonio Muscio nel mirino di Striscia La Notizia „Parentopoli all’Università di Foggia, l’ex rettore Muscio nel mirino di Striscia“

Parentopoli Università di Foggia: l’ex rettore Antonio Muscio nel mirino di Striscia La Notizia
„Fabio e Mingo hanno consegnato i lucchetti dell’amore, uno per ogni componente della famiglia che lavorano presso l’ateneo foggiano, testimonianza dell’amore dei Muscio per l’ateneo foggiano“

Parentopoli Università di Foggia: l’ex rettore Antonio Muscio nel mirino di Striscia La Notizia

Parentopoli all’Università di Foggia? Scatta il blitz di Striscia la Notizia. Nel mirino degli inviati Fabio e Mingo è caduto l’ex Rettore e ora professore ordinario di Agraria, Antonio Muscio.

Sarebbero infatti sette i familiari del docente che lavorano oppure lavoravano presso l’ateneo foggiano. “Una vera storia d’amore tra questa famiglia allargata e l’Università di Foggia” ironizza Mingo.i lucchetti dell'amore-2

I due giornalisti hanno fatto visita al “capostipite” donando la griglia dei lucchetti dell’amore, uno per ogni componente della famiglia Muscio: per Aurelia Eroli, Rossana Muscio e Alessandro Muscio, rispettivamente moglie e figli dell’ex rettore. Per Ivan Cincione, che – come sostenuto dal legale Eugenio Gargiulo – all’epoca dei fatti non era legato da nessun grado di parentela con Antonio Muscio,  Pamela Cincione e Janine Laverse, genero, sorella del genero e nuora. E anche uno per la nipote Eliana Eroli.

PER VEDERE IL VIDEO CLICCA QUI

Consegnata la griglia, Mingo chiede all’ex Rettore se al mattino fa l’appello per vedere se sono arrivati tutti i parenti. “Non faccio l’appello” risponde Muscio per nulla stizzito.

A proposito di Parentopoli, l’inviato del programma di Antonio Ricci torna sulla vicenda del figlio Alessandro, assunto 24 ore prima che il professore di Agraria lasciasse l’incarico da rettore – che ribatte – “Ma io non ho firmato nessun atto, sarebbe stato troppo”.

Sul finire, il professore chiede se il servizio uscirà a Striscia e alla risposta affermativa di Mingo, ammette che si divertirà a guardarlo. Ma non finisce qui. Prima di andar via gli inviati del programma satirico di canale 5 consegnano un nuovo lucchetto perché “non si sa mai, potrebbe servire”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...